Mese di giugno

Pubblicato giorno 13 giugno 2020 - Formazione, In home page, Liturgia, Parrocchia

mese di giugno
Condividi su:   Facebook Twitter Google

Tappe del nostro cammino di Fede

Nel corso dell’Anno liturgico il mese di giugno è il tratto di strada che scaturisce dal lungo Tempo pasquale e porta con sé tante occasioni di crescita nella fede. Quest’anno poi ogni proposta ha un valore particolare e diventa a maggior ragione segno e strumento della Provvidenza.

Il Primo venerdì del mese (6 giugno) ci ha dato la possibilità di accostarci al sacramento della Riconciliazione e di “recuperare” nella gioia del perdono la nostra Confessione pasquale. Chi non l’avesse ancora fatto, si affretti!

Ogni Venerdì il Laboratorio biblico offre a tutti la possibilità di accostarsi alle Letture della Domenica successiva, di rileggere la propria vita alla luce della Parola e di prepararsi sempre meglio alla Liturgia domenicale. Non è stato mai interrotto e continuare a realizzarlo sulla piattaforma Zoom meeting ha permesso a sempre più persone di entrare in questo esercizio spirituale settimanale.

Le prime due Domeniche seguite alla Pentecoste ci invitano sempre a fermarci con uno sguardo contemplativo su due grandi misteri della spiritualità cristiana: la Santissima Trinità (7 giugno) e il Corpus Domini (14 giugno). Da essi attingiamo luce e forza per un cammino di fede più consapevole e vero.

Dal 16 al 18 giugno il Triduo di preparazione alla solennità del Sacro Cuore di Gesù sarà per questa settimana una ulteriore possibilità per ritrovarsi intorno all’altare dell’Eucaristia e attingere alle sorgenti profonde della Vita cristiana. La prossima solennità del Sacro Cuore di Gesù (19 giugno) coinciderà con l’inizio della Novena in preparazione alla Festa patronale che quest’anno, per le ragioni che tutti sappiamo, non può avere l’aspetto esteriore legato alla tradizione popolare con la Processione e la Festa civile.

Dal 19 giugno fino al 27 giugno ogni mattina alla Messa delle 7.30 verrà recitata la Supplica ai Ss. Pietro e Paolo apostoli, patroni di Galatina; mentre ogni sera alle 19.00 la recita del Rosario ci aiuterà a maturare le intenzioni di preghiera per le quali rivolgere ai Santi Patroni il canto tradizionale dell’Inno e il Sacrificio eucaristico vespertino.

Il mese di giugno esprime anche un richiamo continuo alla santità che la tradizione popolare attinge dalle figure dei Testimoni alle quali è più affezionata: sant’Antonio di Padova, san Luigi Gonzaga, san Giovanni Battista. Ad essi pure ci affidiamo perché il nostro cammino di Fede continui a seguire le orme di Gesù, maestro di Vita e compagno di strada.

Lascia un commento

  • (will not be published)