Condividi su:   Facebook Twitter Google

 

Gruppo Ministranti della Chiesa Madre

 

Forse pochi sanno chi sono i Ministranti e quale è il loro reale servizio e, per questo, partiamo col darvi una definizione.

Il Ministrante è quel ragazzo o ragazza che aiuta il Celebrante durante le Celebrazioni liturgiche. Essere Ministrante però non si riduce soltanto al servizio all’altare. Infatti, chi svolge questo compito manifesta il suo impegno cristiano nella famiglia, nella scuola, tra gli amici, in ogni momento della vita. Ogni Ministrante deve saper farsi “riconoscere” e testimoniare il messaggio del Vangelo, attraverso il comportamento, l’amicizia e l’amore verso il prossimo. Essere Ministranti quindi è uno stile di vita!

Giovanni Paolo II ci ha lasciato a proposito queste parole:

«Spesso il ministrante tiene in mano una candela. Come non pensare a ciò che disse Gesù nel discorso della Montagna: “Voi siete la luce del mondo”. Il vostro servizio non può limitarsi all’interno di una chiesa. Esso deve irradiarsi nella vita di ogni giorno: nella scuola, nella famiglia e nei diversi ambiti della società. Poiché chi vuole servire Gesù Cristo all’interno di una chiesa deve essere suo testimone dappertutto».

ministranti

Gruppo Ministranti 2020

E proprio seguendo le parole di papa Giovanni Paolo II che il nostro Gruppo si dimostra sempre attivo e attento alle esigenze della nostra Comunità. Lo possiamo definire come una grande orchestra in cui ciascuno suona il suo strumento in armonia con gli altri, dal più grande al più piccolo. La caratteristica fondamentale del nostro Gruppo infatti è proprio questa: coinvolgere Ragazzi di età diversa tra loro. Una caratteristica che si trasforma in opportunità nel coinvolgimento dei più grandi, nella cura e nell’accompagnamento di nuovi Ministranti.

Attualmente il Gruppo è composto da circa 20 membri, di età compresa tra 8 e 25 anni, che ogni Epifania rinnovano il proprio dono nel servizio davanti alla Comunità intera.

Francesca e Alessandra (sorelle)

La parola a Matteo

Ciao a tutti, sono Matteo, frequento la parrocchia Ss. Pietro e Paolo apostoli di Galatina. Sono un Ministrante, Socio dell’ Azione Cattolica e del gruppo Giovani. Per me è una grande soddisfazione far parte di questa Comunità.

Contagiato dall’esempio, dalla cura e dall’attenzione di esperte guide, nell’ultimo anno ho iniziato un “nuovo” servizio alla Comunità nella cura e sistemazione del presbiterio con i vari ornamenti e tovagliati. Nel silenzio e nella discrezione dell’attività, che all’apparenza potrebbe sembrare poco entusiasmante per un adolescente, posso dire che sono molto soddisfatto nel vedere tutto “abbellito”.

Tutto questo mi manca molto in questo periodo di Quarantena! Non vedo l’ora di poter tornare a vivere tutti insieme la nostra Parrocchia.

Matteo